Europa potrebbe dedicare 40.000 km gasdotti a idrogeno entro 2040 - operatori

·1 minuto per la lettura

FRANCOFORTE (Reuters) - L'Europa potrebbe riservare 40.000 chilometri di gasdotti al trasporto dell'idrogeno entro il 2040 una volta che la produzione e le importazioni del combustibile alternativo decolleranno, secondo gli operatori dei sistemi di trasmissione (Tso).

Il potenziale scenario di base per lo sviluppo dell'idrogeno europeo prevede come gli elementi delle strategie del 2020 per l'idrogeno "verde" a livello comunitario e dei singoli stati membri dell'Unione europea possano combinarsi efficacemente, hanno detto i partecipanti ad un webcast di settore a cui erano presenti 23 gestori di rete da 21 paesi.

Sulla via verso la decarbonizzazione, l'obiettivo dei parlamentari europei è che la regione produca, trasporti e commercializzi idrogeno verde prodotto da fonti rinnovabili attraverso l'elettrolisi al posto dell'idrogeno "grigio" prodotto dal gas, ma anche che sostituisca prodotti petroliferi utilizzati nelle industrie manifatturiere, nel riscaldamento e nei trasporti.

"Abbiamo scoperto che è tecnicamente possibile ed economicamente praticabile usare le infrastrutture del gas esistenti per creare questa rete per l'idrogeno", ha detto durante il webcast il moderatore principale Daniel Muthmann.

(Tradotto da Federico Maccioni in redazione a Danzica, in redazione a Milano Sabina Suzzi, Federico.Maccioni@thomsonreuters.com, +48 58 7696595)