Europarlamento avverte: non approveremo bilancio Ue al ribasso-3

Loc

Bruxelles, 12 feb. (askanews) - La terza proposta è un compromesso fra le prime due presentato a dicembre dalla presidenza di turno finlandese del Consiglio Ue, che arriva all'1,07% del Rnl, ma che ha scontentato tutti. La quarta proposta, infine, la più ambiziosa, è quella del Parlamento europeo, che pone l'obiettivo dell'1,3% del Rnl. Sono differenze di decimali, ma che si traducono in centinaia di miliardi di euro, 240 miliardi per la precisione, secondo il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli.

Il compito di Michel, al Consiglio europeo straordinario del 20 febbraio, sarà quello di proporre un compromesso su cui far convergere i Ventisette. "Un accordo in Consiglio è molto importante, ma se non sarà coincidente con le posizioni del Parlamento noi siamo determinati ad andare fino in fondo. Ricordo - ha avvertito Sassoli durante una conferenza stampa dopo il dibattito in aula - che il bilancio pluriennale deve essere votato a maggioranza qualificata dal Parlamento europeo, e mi auguro che nessun governo voglia scommettere sul fallimento della nuova Commissione", che senza le risorse adeguiate non potrebbe realizzare il suo programma strategico.