Europarlamento vota l'abolizione dell'ora legale

Red

Roma, 8 feb. (askanews) - Il parlamento europeo vota oggi la proposta di abolire l'ora legale, che secondo uno studio del Servizio ricerca dell'assemblea sconvolge il nostro orologio biologico e arreca danni alle persone "ben più consistenti" di quanto si pensasse.

La risoluzione non prevede l'automatica cancellazione dell'ora legale, ma di riportarla nelle competenze dei singoli Stati membri, quindi di porre fine all'armonizzazione europea del provvedimento. Anche se il rapporto mette in guardia: "introdurre orari nazionali non coordinati avrebbe ripercussioni negative sul mercato interno".

Il voto odierno è frutto di una proposta di deputati - in gran parte dei Paesi del Nord e dell'Est europeo - riuniti in un intergruppo battezzato "Fine del cambio semestrale dell'ora". Se l'assemblea dovesse approvare il testo che chiede "se necessario", una proposta di revisione del sistema vigente, per un'eventuale revoca dell'ora legale comunitaria, introdotta nel 2002, servirebbe comunque una nuova direttiva Ue.