Europei: Covid, in Scozia quasi 2000 casi correlati al torneo

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 30 giu. (Adnkronos) – Secondo il Dipartimento della Salute pubblica scozzese dei 32mila cittadini scozzesi risultati positivi al Covid tra l'11 e il 28 giugno 1.991 hanno partecipato ad almeno un evento legato agli Europei, che fosse una partita a Hampden Park o Wembley, un evento nella fan zone a Glasgow Green, o un incontro informale in un bar o una serata in una casa privata per vedere la partita.

Quasi i 2/3 di questi casi, 1.294, riguardano persone che si trovavano a Londra il 18 giugno, data della sfida della fase a giorni contro l'Inghilterra; di questi, 397 erano seduti in tribuna a Wembley. A causa delle restrizioni legate alla situazione sanitaria, ai tifosi scozzesi erano stati assegnati solo 2.600 biglietti, il che non ha impedito a diverse migliaia di fan di invadere la capitale inglese per vivere l'evento da vicino.

Infine un ultimo dato, il 90% dei casi identificati legati agli Europei riguarda uomini, il 75% di loro è compreso in una fascia di età tra i 20 ei 39 anni.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli