Europei: Inghilterra-Ucraina, Vezzali firma decreto con modalità accesso stadio

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 2 lug. – (Adnkronos) – Alla luce dei recenti provvedimenti in materia di certificazioni verdi digitali Covid-19 (Dpcm 17 giugno 2021) e di ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica (ordinanze del Ministro della salute del 14 maggio e 18 giugno 2021) la sottosegretaria allo Sport Valentina Vezzali ha firmato il decreto che stabilisce le modalità di accesso allo Stadio Olimpico in Roma per gli spettatori, in occasione della partita dei quarti di finale di Euro 2020 tra Inghilterra e Ucraina.

"L'accesso degli spettatori allo stadio -stabilisce il decreto- è consentito alle persone in possesso delle certificazioni previste dall'art. 9, commi 1 e 8, del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, convertito con modificazioni in legge 17 giugno 2021, n. 87. In assenza, l'accesso allo stadio è consentito con il possesso di certificazione, redatta in lingua italiana o inglese, che attesti l'esecuzione di un test diagnostico con esito negativo al virus Covid-19 nelle 48 ore antecedenti l'evento".

"Ai fini dell'accesso allo stadio -si legge-, agli spettatori che abbiano soggiornato o transitato nei quattordici giorni anteriori in uno o più Stati o territori esteri per i quali sia previsto un periodo di isolamento fiduciario dopo l'ingresso nel territorio nazionale, è richiesta l'esibizione di documentazione, atta a dimostrare l'esecuzione dei test diagnostici con esito negativo di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 2 marzo 2021, nonché all'art. 5, comma 2, lett. a) e b), dell ' ordinanza del Ministro della Salute 18 giugno 2021 , ovvero allar't. 5, comma 1, dell'ordinanza del Ministro della Salute 14 maggio 2021".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli