Europei: Renzi, 'abbraccio Mancini-Vialli ci riporta a normalità'

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 2 lug. (Adnkronos) – "Oggi siamo tutti con la testa al Belgio. La nostra nazionale di calcio ha vinto con il sudore e la fatica un match durissimo contro l’Austria. Che questi Europei non siano proprio una passeggiata di salute per le Big lo hanno scoperto a proprie spese Francia, Olanda, Germania, Portogallo. Dispiace, ovviamente, eccome se dispiace. Stanotte arriva il Belgio, durissima sfida, ma possiamo farcela: Forza Azzurri! Con un pensiero particolare a una scena vista l’altra sera in TV". Lo scrive Matteo Renzi nella enews.

"Dopo i gol di Chiesa e Pessina, le telecamere hanno mostrato un bellissimo doppio abbraccio tra il CT Roberto Mancini e Gianluca Vialli. In quell’abbraccio non c’è solo la gioia dei dirigenti azzurri o l’emozione per i quarti di finale che arrivano. Io vedo in quell’abbraccio la storia di due campioni ma anche di due uomini. Hanno vinto tutto, entrambi. Ma prima di vincere con le rispettive squadre, hanno scritto la storia della Samp conquistando uno scudetto che sembrava impossibile trent’anni fa e che loro hanno reso realtà. E fin qui, va bene, è il calcio. L’idea che Vialli sia al fianco di Mancini, in questo momento, è anche qualcosa di più. Gianluca Vialli sta combattendo da mesi contro un tumore. Ha scritto un libro bellissimo, ma soprattutto scrive ogni giorno pagine di emozione intensa".

"Vedere Vialli e Mancini abbracciarsi trent’anni dopo gli abbracci che si scambiavano a Marassi in maglia blucerchiata mi ha fatto riflettere. Sul tempo che è trascorso, certo: io ero al liceo negli anni della Samp di Boskov. Sul calcio, ovvio. Ma anche sull’umanità che certi gesti possono esprimere. Il Covid ci ha negato gli abbracci, quello tra Vialli e Mancini ci ha come riportato a vivere nella normalità e a capire che il calcio è una grande metafora della vita. E che la partita più bella è quella in cui due fuoriclasse sanno giocare insieme. Grazie al Ct Mancini, grazie a Gianluca Vialli, grazie allo sport che ci regala emozioni e ci rende capaci di vivere la vita in modo più autentico e più profondo. Un abbraccio normale, un abbraccio speciale".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli