Europei, Sala: gestita situazione ordine pubblico non semplice

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 12 lug. (askanews) - "Il bilancio poteva essere meglio, dopodiché abbiamo gestito una situazione non semplice perché di gente ce n'era veramente tanta. Diciamo che un po' capisco anche perché dopo così tanta oppressione, un momento di gioia male non faceva". Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, a proposito dei festeggiamenti dei tifosi ieri notte in città in seguito alla vittoria dell'Italia ai campionati europei di calcio. "Ho festeggiato furiosamente a casa fino al rigore, poi ho cominciato a preoccuparmi. Da lì in poi siamo stati in contatto con le forze dell'ordine, i vigili e la Scavuzzo, con il prefetto" ha detto a margine di una conferenza stampa al Museo del Novecento.

"Abbiamo avuto tre feriti in piazza Duomo e qualche stupido che è salito su un tram intorno alla Darsena" ha ricordato il primo cittadino. "Se uno si è fatto male con un petardo in teoria dovresti poter controllare persona per persona chi entra in pizza Duomo, ma come si fa? La cosa che abbiamo fatto e credo che abbiamo fatto molto bene, è l'idea di chiudere la Galleria perché poteva diventare rischioso, anche per un discorso di spazi di fuga" ha proseguito Sala.

Il sindaco infine non è escluso che anche a Milano siano organizzati dei festeggiamenti per il trofeo vinto dalla nazionale. "Vediamo. Ho incontrato casualmente Mancini prima degli Europei per strada. Credo che, considerando un po' Donnarumma un nostro patrimonio anche se è stato ceduto, il quale è stato veramente straordinario, magari si potrebbe fare qualcosa chiedendo, adesso faranno anche un po' di vacanza, ma al ritorno, ai giocatori che erano presenti, di venire a Palazzo Marino. Quello si potrebbe fare".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli