Europei: sindaco Vizzolo, 'orgogliosi del mito Acerbi, pronta benemerenza'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 12 lug. (Adnkronos) – "Acerbi è cresciuto qui, era molto amico di uno dei miei figli, qui è un po' il mito perché sia per i suoi coetanei che per i ragazzi nati dopo è quello che ce l'ha fatta. Si merita questa vittoria perché è una persona seria e onesta che si impegna, anche la sua battaglia contro la malattia è stata coraggiosa. Noi siamo orgogliosi di lui e sicuramente quando farò le Benemerenze ad ottobre ci sarà anche lui, riconosceremo i suoi importanti meriti sportivi". Lo spiega all'Adnkronos, Luisa Salvatori sindaca del Comune di Vizzolo Predabissi dove Francesco Acerbi è nato.

Un'adolescenza vissuta tra i campetti del comune in provincia di Milano e Dresano distante un paio di chilometri – fino a due anni fa un solo comune -, spiega il primo cittadino che ha guardato la partita a casa e non ha fatto allestire, in tempi di Covid, un maxi schermo in piazza. "Lui è il ragazzo che ce l'ha fatta e a cui tutti lo guardano con ammirazione. Il mio vicino di casa era il suo allenatore e si 'vanta' di averlo scoperto", dice sorridendo il primo cittadino che aspetta Acerbi a braccia aperte.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli