Europei: Tacconi, 'inginocchiarsi non deve essere un obbligo, ognuno ha le sue idee'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 30 giu. (Adnkronos) – "Ognuno ha le sue idee, far diventare l'inginocchiamento un obbligo non mi sembra corretto". Così l'ex portiere della Juventus e della Nazionale, Stefano Tacconi, in merito alla polemica riguardante l'iniziativa della Nazionale di inginocchiarsi per sostenere il movimento 'Black Lives Matter' prima del fischio di inizio della sfida dei quarti di finale di Euro 2020 contro il Belgio. "Poi in questo Europeo di errori ne sono stati commessi tanti -prosegue Tacconi- pensiamo a stadi con 60mila spettatori".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli