Eurostat: disoccupazione all’8,1 %; scende in 23 Paesi su 28.

Eurostat ha reso noti i dati di marzo 2017 sulla disoccupazione nel vecchio continenete. Il tasso è di 9,5 % in area euro e di 8,1% nell’Europa a 28 . Rispetto a un anno fa, al marzo 2016, la disoccupazione cala in 23 Paesi su 28. Resta stabile in Austria e Francia. Cresce in Danimarca (dal 6% al 6,2%), in Italia (dall’11,5% all’11,7%) e

in Lituania (dall’8% all’8,1% ).

Euro area unemployment at 9.5% in March: lowest rate since April 2009. EU at 8.0% – lowest since Jan 2009 #Eurostat https://t.co/pXUWiFkXg6 pic.twitter.com/pnNcDgZeRj— EU_Eurostat (@EU_Eurostat) 2 maggio 2017

In termini assoluti, l’Italia è quarta nella graduatoria dei Paesi con più disoccupati , dopo la Grecia, al primo posto con un tasso del 23,5 %, la Spagna con il 18,2 % e Cipro con il 12,5 %.

I Paesi più virtuosi sono Repubblica Ceca e Germania dove la disoccupazione è rispettivamente a 3,2 e 3,9 per cento. Sul lungo periodo si registra un miglioramento: mai la disoccupazione nell’Europa a 28 era stata così bassa da gennaio 2009.

Cala anche la disoccupazione giovanile (i disoccupati under 25) di circa due punti percentuali in un anno: dal 19, 1 % di marzo 2016 al 17,2 di marzo 2017.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità