Eurovision 2022, Baglioni si candida: "Al massimo mi dicono di no"

·1 minuto per la lettura

Con alle spalle due edizioni del Festival di Sanremo, quelle del 2018 e del 2019, Claudio Baglioni avanza la propria candidatura per l'organizzazione e la conduzione dell'Eurovision 2022 che si terra in Italia grazie al successo dei Maneskin a Rotterdam.

Il cantante romano, che lo scorso 16 maggio ha compiuto 70 anni, si è detto pronto alla sfida della kermesse canora europea del prossimo anno con la speranza di ricevere pareri favorevoli. Insieme a lui, come riferito a Repubblica, ci potrebbe essere Giuliano Peparini, direttore artistico in diverse edizioni di Amici.

"Ci siamo proposti, al massimo ci risponderanno di no" ha detto Baglioni. Per il classe '51 però tanti traguardi raggiunti da poter vantare nel curriculum: "Io e Giuliano ci proporremo, abbiamo fatto esperienza in questo senso, non solo realizzando quest'opera concerto (il film In questa storia che è la mia, ndr), ma anche i concerti Al centro negli stadi, con 400 figuranti. Per non contare i brani di introduzione al Festival di Sanremo che qualcuno ha paragonato allo spettacolo durante il Superbowl".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli