Eurovision, dj Aniceto sarcastico: 'Ma quale droga! I Maneskin sono le Cristina D'Avena del rock''

·2 minuto per la lettura

I Maneskin sniffano cocaina? ''Ma quando mai, sono bravi ragazzi! Loro si fingono 'maledetti' ma in realtà sono le Cristina D’Avena da rock. Se Damiano fosse stato una vera rockstar avrebbe detto: 'Sì, ho sniffato'!". Così sarcastico all'Adnkronos dj Aniceto, da sempre impegnato nel sociale e nella lotta contro la droga, sull'articolo apparso su un sito francese che ha accusato il frontman della band romana di aver sniffato cocaina in diretta durante l'Eurovision dopo il video che ritrae il cantante mentre si avvicina col capo chino a un tavolo. ''Una vera rockstar non si veste da mezzo uomo e mezzo donna -prosegue Aniceto - loro (i Maneskin, ndr) hanno un'immagine ibrida. Lui (Damiano David, ndr) la sera beve le tisane e poi mette l’ombretto agli occhi. Essere stato rappresentato da questo gruppo all’Eurofestival mi ha un po' infastidito - confessa - un cantante rock non può presentarsi come un ibrido, a livello internazionale ci vuole una distinzione tra uomo e donna. Non puoi rappresentare l’Italia in Europa portando il messaggio del Ddl Zan solo per entrare in un giro radical chic che ora va molto di moda''.

''Non mi piacciono questi baci tra uomini solo per fare scena - aggiunge Aniceto - loro ci giocano molto su questo e la cosa mi disturba un po'''. Il dj antidroga non nasconde il fatto di non amare la band neanche a livello musicale: "Trovo il loro rock cacofonico, mi urta. Se hanno vinto all'Eurofestival è solo grazie a Chiara Ferragni che ha fatto un sacco di storie si Instagram per sostenerli. La vera vincitrice è lei''. Tornando alle accuse di sniffare droga dj Aniceto sottolinea: "Purtroppo è dagli anni '70 che essere delle rockstar automaticamente significa essere drogati. E' per questo che se si vede in diretta una rockstar che si abbassa su un tavolino in molti pensano che stia sniffano cocaina. Sono molto felice che Damiano abbia detto che non si droga ma se si pone in un modo così eccentrico solo per apparire 'maledetto' poi non si può lamentare se viene accusato di essersi drogato. Così i Maneskin rischiano di sembrare un cartone animato, quello che vorrei dirgli è di smettere di fingere e di essere sé stessi'', conclude.

(di Alisa Toaff)