Eurovision, negativo test droga per leader dei Maneskin

·1 minuto per la lettura

ROMA (ITALPRESS) - "Nessun consumo di droga è avvenuto nella Green Room e riteniamo chiusa la questione". Così l'EBU, European Broadcasting Union, che promuove e organizza l'Eurovision Song Contest, chiude, attraverso una nota, la vicenda che ha coinvolto i Maneskin e il frontman Damiano, accusato di aver sniffato cocaina in diretta. "Siamo allarmati - prosegue l'Ebu - dal fatto che speculazioni inesatte che portano a notizie false abbiano oscurato lo spirito e l'esito dell'evento e influenzato ingiustamente la band. Ci congratuliamo ancora una volta con i Maneskin e auguriamo loro un enorme successo. Non vediamo l'ora di lavorare con il nostro partner italiano Rai alla produzione di uno spettacolare Eurovision Song Contest in Italia il prossimo anno".

(ITALPRESS).

mgg/red

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli