**Eutanasia: autodenuncia Cappato trasmessa a procura Milano**

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 3 ago. (Adnkronos) – L'autodenuncia di Marco Cappato è stata trasmessa dai carabinieri della Compagnia Duomo in procura a Milano. L'atto contiene i particolari sulla vicenda di Elena, la donna veneta di 69 anni sofferente per un cancro in fase finale, accompagnata dal tesoriere dell'associazione Luca Coscioni in Svizzera. Un aiuto al suicidio che potrebbe costare a Cappato fino a 12 anni di carcere. La denuncia, in cui si spiegano le azioni concrete di supporto alla volontà della donna morta ieri, sarà valutata dal sesto dipartimento della procura meneghina guidato dall'aggiunto Tiziana Siciliano, che si è già occupata del caso di deejay Fabo. Verrà quindi aperto un fascicolo – Cappato rischia l'iscrizione per istigazione al suicidio -, ma l'indagine potrebbe essere trasmessa per competenza territoriale alla procura di Venezia perché la 69enne era residente a Spinea.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli