Eutanasia, Fdi: spetta solo al Parlamento legiferare

Pol/Bac

Roma, 31 lug. (askanews) - "Premesso che Fdi è fermamente contraria a qualsivoglia deriva eutanasica e sostiene solo provvedimenti a tutela della vita, con la scadenza del 24 settembre, data in cui avrà luogo l'udienza della Corte Costituzionale dedicata al tema, il Parlamento e le forze politiche che lo compongono sono chiamate ad un'assunzione di responsabilità e devono legiferare sul tema". Lo dichiarano in una nota i deputati di Fratelli d'Italia Carolina Varchi e Maria Teresa Bellucci, rispettivamente capogruppo Fdi in commissione Giustizia e in Commissione Affari Sociali.

"Prendiamo atto della volontà manifestata oggi durante la seduta congiunta delle commissioni giustizia e affari sociali che il M5S - aggiungono - è l'unico gruppo che intende sottrarre un tema così delicato al dibattito parlamentare. Non è ammissibile che il potere legislativo abdichi in favore del potere giudiziario perché la maggioranza M5S-Lega non riesce a trovare l'accordo sul tema. Fdi chiede che il Parlamento riprenda la sua centralità e dia risposte alla società, terminando l'iter in sede referente nelle commissioni giustizia e affari sociali, iniziato ormai diversi mesi addietro e calendarizzando la discussione sul provvedimento in assemblea".

"Spetta solo al Parlamento legiferare, soprattutto su un tema così delicato, impedendo che ancora una volta un giudice si sostituisca ai parlamentari eletti dal popolo. Fdi è pronto a dare il proprio contributo al dibattito, a difesa di quei principi non negoziabili purché il Parlamento si pronunci entro la data in cui avrà luogo l'udienza della Consulta", concludono.