Eutanasia, Rizzotti (Fi): sia il Parlamento a decidere

Tor

Roma, 18 set. (askanews) - "Auspico che la Corte costituzionale raccolga l'appello del presidente Casellati in modo da poter discutere la mozione e quindi legiferare perché credo che debba essere il Parlamento a poter decidere su una legge delicata come questa". Lo dichiara Maria Rizzotti, vicepresidente dei senatori di Fi.

"Noi, come Forza Italia, abbiamo sempre saputo che la legge 219 del 2017 era pessima e presentava evidenti profili di incostituzionalità. Lo abbiamo detto in tutti i modi e in tutte le sedi, indipendentemente dalle convinzioni personali", prosegue Rizzotti.

"Questa legge presenta caratteri di incostituzionalità come il Registro, visto che in Italia ne stanno partendo di diversi tipi in molti Comuni, complicando il lavoro dei medici. Non è prevista l'obiezione di coscienza né per il medico, né per il paziente e nulla è stato fatto per la tutela dei minori. Per queste ragioni mi auguro che il Parlamento possa riprendere in mano il tema e rivedere una legge che nel 2017, a pochi mesi dalle elezioni, Pd e Cinquestelle hanno votato insieme senza prendere in considerazione alcun miglioramento tecnico", conclude la parlamentare azzurra.