Eutanasia, Squeri (Fi): no a suicidio, sì assistenza a chi soffre

Pol/Bac

Roma, 18 lug. (askanews) - "In vista del prossimo 24 settembre, quando sarà la Consulta a intervenire su un tema fondamentale come il fine vita, il Parlamento deve avere un sussulto di responsabilità: non si può lasciare che si espropri il potere legislativo e si crei una supplenza dei giudici". Così il deputato di Forza Italia Luca Squeri nel corso della Conferenza stampa "Avviate il countdown, contro l'eutanasia per sentenza" che si è svolta alla Camera dei Deputati. "Siamo favorevoli a un testo che non autorizzi in alcun modo l'eutanasia ma intervenga sull'articolo 580 del codice penale riducendo la pena per i parenti che assistono il congiunto nel suicidio volontario. Sì anche al potenziamento del sistema delle cure nella consapevolezza che, come autorevolmente sostenuto dal Cardinal Bassetti, chi soffre non ha bisogno di un'uscita di sicurezza verso la morte ma di essere sostenuto e aiutato", ha concluso.