Evacuata una palazzina con nove famiglie e rimossi i grossi alberi abbattuti dalla furia meteo

·1 minuto per la lettura
Uno scatto che ritrae danni causati dal maltempo a Villa Pitignano
Uno scatto che ritrae danni causati dal maltempo a Villa Pitignano

Nubifragio a Perugia, parte la conta dei danni dopo che nella giornata di ieri, 23 agosto, fiumi di acqua e fango si sono riversati sulla frazione di Villa Pitignano. L’ondata di maltempo che sta scendendo “a tendina” lungo l’asse nord-sud della penisola italiana ha colpito duramente ed in maniera particolare la provincia di Perugia: piogge torrenziali hanno generato un vero fiume di fango e detriti che ha invaso la frazione di Villa Pitignano e creato disagi enormi.

Nubifragio a Perugia, la conta dei danni: si riunisce il Centro operativo

Oggi è tempo di bilanci e previsioni, affidati al Centro operativo comunale di Perugia. Il Com si è riunito in presenza dell’assessore ai Lavori Pubblici, del dirigente della Protezione Civile, del dirigente dell’Ambiente ed Energia, del dirigente della Mobilità e Infrastrutture, della Polizia Locale, dei tecnici del Comune, della comunicazione e dei Vigili del Fuoco di Perugia.

Conta dei danni dopo il nubifragio a Perugia: Villa Pitignano in ginocchio

Gli spot cruciali di criticità sono stati individuati nelle zone di: di Ponte Felcino, Villa Pitignano, Ramazzano, Bosco, Pianello, Ponte Valleceppi, Lidarno, Colombella. Sono partiti i primi intervento di messa in sicurezza e il personale della Protezione Civile Comunale Perusia, assieme agli operai del comune ed a sei pattuglie della Polizia locale e dei Vigli del Fuoco, hanno avviato la mappatura dei danni.

Si fa la conta dei danni dopo il nubifragio a Perugia, nove famiglie evacuate

In una zona in particolare era stata evacuata una palazzina abitata da nove famiglie. Sette di esse hanno trovato un’autonoma sistemazione, mentre due sono state accolte, grazie al pronto intervento sociale del Comune, in un albergo della città.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli