Evasione fisco con carte carburante, sequestro nel Palermitano

(Segue)

Palermo, 17 dic. (askanews) - La Guardia di finanza di Partinico, in provincia di Palermo, ha eseguito un sequestro di beni dal valore di mezzo milione di euro, nei confronti dell'ex rappresentante legale di un'importante impresa di San Giuseppe Jato (Pa) attiva nel settore dei rifiuti.

Le Fiamme Gialle hanno accertato che l'indagato, nella sua qualità di amministratrice pro tempore dell'azienda, aveva annotato in contabilità, e portato in dichiarazione, dei costi relativi agli anni d'imposta 2016 e 2017 derivanti da alcune schede carburanti fittizie. Durante l'ispezione tali schede non sono state esibite ai verificatori adducendo che erano andate perse. Tuttavia, gli ulteriori approfondimenti condotti dai finanzieri hanno permesso di rinvenire comunque una copia di tali documenti e di accertarne la falsità.