Ever Given, l'Egitto sequestra la nave che bloccò il canale: richiesta monstre

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
REUTERS/Mohamed Abd El Ghany
REUTERS/Mohamed Abd El Ghany

L'Ever Given torna a far parlare di sé. Il portacontainer, che a marzo bloccò per una settimana il canale di Suez, è stato sequestrato dal governo egiziano per conto del Tribunale di Ismaila che un indennizzo agli armatori della nave. Quasi un miliardo di dollari di danni è la richiesta fatta alla compagnia che, ancora ormeggiata all’interno dei Laghi amari del canale, vede l'equipaggio bloccato a bordo.

Ever Given, che fin qui si è sempre rifiutata di pagare, ha ricevuto nelle scorse ore la richiesta ufficiale da parte del tribunale. Le autorità del canale si erano rivolte alla magistratura lamentando che il blocco del traffico ha causato una perdita di circa 15 milioni di dollari al giorno in mancate tasse. 

Tra i danni sono contati anche i costi sostenuti per dragare e disincagliare la portacontainer lunga circa 400 metri. Nel dettaglio la richiesta ammonta a 916 milioni di dollari. L’Egitto ha ribadito che la nave rimarrà ferma fino a quando non verrà pagato il risarcimento.

VIDEO - Suez, il traffico marittimo ora è a pieno regime