Evergrande: de Guindos (Bce), 'da crisi un monito su debito e valori immobiliari'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 21 set. -(Adnkronos) – La crisi del colosso immobiliare cinese Evergrande nasce da "una combinazione fra leva elevata e valutazioni eccessive" del mercato immobiliare, per questo "al di là di questo caso concreto dovremo vigilare sul debito corporate e su prezzi sopravvalutati nel real estate". E' il commento del vicepresidente della Bce Luis de Guindos in un incontro online organizzato dal Financial Times.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli