Ex calciatore arrestato, Thailandia rinuncia estradizione Bahrein

Fco

Bangkok, 11 feb. (askanews) - L'ex calciatore Hakeem Ali Al-Araibi, detenuto in Thailandia da fine novembre, non sarà estradato in Bahrein che ha rinunciato alla sua domanda di estradizione. Lo ha annunciato la procura di Bangkok.

"Siamo stati informati dal ministero degli Affari esteri del ritiro del Bahrein della sua richiesta di estradizione... Se non lo reclamano, non abbiamo ragione di tenerlo qui", ha indicato la procura.

L'ex giocatore sarà dunque rilasciato rapidamente ed espulso verso l'Australia, dove beneficia dello status di rifugiato politico. Hakeem Ali Al-Araibi, 25 anni, ex giocatore della nazionale del Bahrein, era stato condannato nel 2014 in contumacia a dieci anni di carcere dalla giustizia degli Emirati Arabi Uniti, con l'accusa di aver danneggiato una stazione di polizia due anni prima durante le manifestazioni della 'Primavera araba'. Ha sempre negato i fatti, affermando di trovarsi all'epoca all'estero per giocare una partita e di temere di essere torturato al suo ritorno in Bahrein.

(fonte AFP)