Ex a.d. Deiulemar muore durante controlli, compagnia fallita da poco

Napoli, 9 mag. (LaPresse) - E' morto, stroncato da un infarto durante una perquisizione della guardia di finanza, il comandante Michele Iuliano, ex amministratore delegato e fondatore della compagnia di navigazione napoletana Deiulemar. Iuliano, 88 anni, è deceduto nella sua villa di Torre Annunziata verso le 8. I finanzieri di Torre del Greco avevano da poco bussato alla sua porta per una perquisizione domiciliare, legata al fallimento della società. Controlli che si stavano svolgendo tranquillamente. "Le fiamme gialle erano appena state accolte dalla famiglia - spiega la Deiulemar - quando il comandante si è accasciato su una sedia. Il suo cuore non ha retto ai problemi". "Siamo chiusi per lutto, questa vicenda ci ha sconvolto", ha spiegato ancora una impiegata della compagnia sottolineando che i funerali saranno in forma privata "per tutto il rumore degli ultimi giorni". La Deiulemar è stata dichiarata fallita pochi giorni fa, gettando nel panico circa 13mila famiglie del paese campano che avevano investito nella società i risparmi di una vita, per una cifra che si aggira sui 700 milioni.

Ricerca

Le notizie del giorno