Ex Embraco: Whirlpool, 'nessun obbligo legale ma vicini a dipendenti'

Ex Embraco: Whirlpool, 'nessun obbligo legale ma vicini a dipendenti'

Roma, 4 mar. (Adnkronos) – "Sebbene Whirlpool non abbia alcun obbligo legale nella vicenda, per il rispetto e la preoccupazione che prova verso i dipendenti Ventures, le loro famiglie e la comunità, ci impegniamo a rimanere attivi nelle comunicazioni con tutte le parti interessate, nella speranza che i dipendenti di Ventures possano beneficiare dei fondi che sono stati accantonati a questo scopo". Ad affermarlo in una nota è Tanya Jaeger De Foras, Vice Presidente Whirlpool Corporation dopo che il 3 marzo i rappresentanti di Chieri Italia Srl, con il supporto di Whirlpool Corporation, hanno incontrato il Ministero dello Sviluppo Economico per discutere di quali azioni legali Whirlpool possa intraprendere per contribuire a garantire che i dipendenti di Ventures possano beneficiare dei fondi accantonati per favorire la reindustrializzazione del sito.

Quando a luglio 2018 Chieri Italia (ex Embraco Europe Srl, parte del gruppo Whirlpool) trasferì la propria attività a Riva di Chieri a Ventures, Whirlpool, si legge nella nota, "fornì del denaro su un conto di deposito garantito per favorire la reindustrializzazione del sito da parte di Ventures, e per consentirle di ripagare i propri obblighi nei confronti dei suoi dipendenti".