Ex Ilva, Bernini (Fi): governo ha perso ogni credibilità

Pol/Arc

Roma, 5 nov. (askanews) - "Sulla vicenda ex Ilva, Confindustria parla giustamente di scelte irragionevoli e non meditate da parte del governo che hanno portato al disastro. Il problema è che i Cinque Stelle la scelta irragionevole di trasformare l'Ilva in un parco giochi l'hanno pure meditata, e il Pd si è accodato per un'altrettanto irragionevole convenienza". Lo dichiara Anna Maria Bernini, capogruppo dei senatori di Forza Italia.

"Ora - aggiunge - bisogna assolutamente convincere Arcelor Mittal a restare, altrimenti verrebbe meno l'1,4% del Pil, ossia 24 miliardi di euro, ossia la stessa cifra impiegata nella manovra per scongiurare l'aumento dell'Iva. Ma questo governo non ha né la coesione politica né la credibilità per farlo".