Ex Ilva, Bernini: Senato fermo se governo non chiarisce

Pol/Bac

Roma, 5 nov. (askanews) - "Non consentiremo i lavori parlamentari se prima qualcuno del governo, che sia Conte, che sia Patuanelli o il flagello del Sud Di Maio, non si presenterà in Parlamento per spiegarci cosa intendono fare per rimediare a un danno da 24 miliardi e che lascerà a casa 20 mila operai e 40 mila dell'indotto". Lo dichiara Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia.