Ex Ilva, Calenda: rimettere scudo, ridicolo fornire alibi

Vep

Firenze, 23 nov. (askanews) - "Bisognerebbe rimettere lo scudo penale, rafforzando così la posizione del governo, e sedersi con Mittal dicendo: 'Caro mio, hai un contratto che è di nuovo pienamente valido, poi discutiamo, ma intanto hai un contratto valido'. L'idea che, e non so se sia un alibi o no, glielo si fornisca un alibi, è semplicemente ridicola". Lo ha detto Carlo Calenda, parlamentare europeo e leader di Azione, parlando con i giornalisti a Firenze a margine della festa del Foglio.

"Lo ripeto: Mittal a giugno ha detto formalmente che senza scudo penale il 7 settembre se ne sarebbero andati - ha aggiunto Calenda -. Cosa pensavano i deputati? Che scherzasse? Altra cosa che lascia perplessi è che fino a ieri mattina erano la somma di tutti i mali, poi li ha visti Conte e adesso sono diventati disponibili e simpatici. Allora devono decidere: se sono la somma di tutti i mali vanno mandati via e fatti neri, se invece c'è stato un errore da parte del governo sullo scudo, va reinserito e bisogna negoziare da un punto di forza".