Ex Ilva, Cambiamo: Di Maio si scusi con lavoratori

Pol/Bac

Roma, 6 nov. (askanews) - "Era il 15 settembre 2018 quando l'allora ministro del lavoro e dello sviluppo Di Maio in un'intervista a El Mundo sosteneva: 'In tre mesi abbiamo risolto la crisi dell'Ilva tutelando occupazione e ambiente'. A rafforzare il concetto, c'è anche un video che sta girando su molte testate online in cui sempre Di Maio annuncia trionfante il risultato ottenuto. Riguardandolo oggi, sembra di assistere alla scena del balcone di Palazzo Chigi quando il leader 5S festeggiava l'abolizione della povertà". Lo dichiarano i deputati di Cambiamo!, Stefano Benigni, Manuela Gagliardi, Claudio Pedrazzini, Giorgio Silli, Alessandro Sorte. "A distanza di poco più di un anno la povertà c'è ancora mentre Arcelor Mittal è in fuga. Un grande inganno e un enorme danno. Aspettiamo perciò da Di Maio delle scuse pubbliche ai lavoratori di Taranto, Genova e Novi Ligure e a tutti gli italiani che ha preso in giro", concludono.