Ex Ilva, Cambiamo!: priorità sicurezza e mantenimento produzione

Pol/Vlm

Roma, 12 nov. (askanews) - "L'incidente accaduto nell'acciaieria 2 dell'Ilva di Taranto conferma che lasciare l'azienda nel limbo non è un bene per nessuno, ma anzi aumenta soltanto i rischi per i lavoratori". Lo dichiarano in una nota i deputati di Cambiamo!, Stefano Benigni, Manuela Gagliardi, Claudio Pedrazzini, Giorgio Silli, Alessandro Sorte.

"La priorità, accanto alla salvaguardia dei posti di lavoro, è quella di proseguire nel percorso di implementazione della sicurezza per quanti sono coinvolti nel ciclo produttivo oltre al doveroso rispetto delle norme ambientali. Sono obiettivi che vanno di pari passo e non possono essere disattesi in alcun modo. In questo ultime ora il dialogo tra governo e Arcelor Mittal sembra essere alquanto difficoltoso, ma va anche detto che la situazione nella maggioranza non aiuta: un interlocutore debole non è un interlocutore affidabile. Per questo è necessario che si abbandonino pulsioni demagogiche e ideologicamente anti industriali e si affronti con serietà una partita fondamentale per il Paese", conclude.