Ex Ilva, Conte: "Mittal resta, ma non escludo intervento pubblico"

REUTERS/Ciro De Luca


"Nessuna crisi di governo, quindi basta con le liti". E' quanto assicura il presidente del Consiglio Giuseppe Conte nella sua intervista con Repubblica in merito alla questione dell'ex Ilva. E proprio al futuro delle acciaierie si riferisce quando dice che "Mittal resta: l'azienda mi ha dichiarato che è disponibile a tornare sui suoi passi ed investire nello stabilimento".


GUARDA IL VIDEO: 5 domande su... l’Ilva di Taranto


Il premier appare ottimista: "Le premesse ci sono. Un primo risultato l'abbiamo raggiunto: abbiamo bloccato il recesso di Arcelor-Mittal da Taranto" ed "evitato un disastro economico e sociale". E alla domanda "quindi non c'è più bisogno di un intervento pubblico?" risponde: "Non lo escludo. Ma non in sostituzione. Se ci sarà, sarà una presenza di sostegno e, direi, di controllo".

Conte sottolinea anche di aver "rispedito al mittente" la richiesta di 5 mila esuberi. Ma sull'eventualità di reintrodurre la scudo legale dice che "sarà l'ultima questione. La affronteremo alla fine", lasciando dunque pensare alla possibilità che questo sia effettivamente concesso.


LEGGI ANCHE: Che cos'è lo scudo penale richiesto da Arcelor Mittal?


Questione, quella dello scudo penale, su cui non si trova d'accordo il senatore di Forza Italia e presidente di Unione Cristiana Domenico Scilipoti Isgrò, che in una nota scrive: "Sul caso ex Ilva si agita il tema dello scudo penale. In merito esprimo la mia assoluta contrarietà, perché lo reputo una colossale incongruenza ed anche un'ingiustizia. Concedere all'ex Ilva questa protezione vuole dire, da parte dello Stato, cedere ad una logica compromissoria e ad un sopruso dettato dal colosso franco indiano".

"Inoltre - conclude - ho il sospetto che quello dello scudo penale sia un pretesto per mascherare motivazioni di natura economica alla base della risoluzione contrattuale. In poche parole, scudo o non scudo, l'Arcelor Mittal avrebbe agito allo stesso modo. In caso di scudo penale si verrebbe a creare un precedente molto pericoloso in quanto altre realtà imprenditoriali potrebbero invocarlo".


GUARDA IL VIDEO: 5 domande su... Lo scudo penale ex Ilva