Ex Ilva, Diodato: "Figli di Taranto massacrati in nome del sacro acciaio"

·1 minuto per la lettura

All'indomani della sentenza sull'ex Ilva, anche il cantautore tarantino Diodato interviene sui suoi profili social con un commento. "Io - scrive - non posso far altro che pensare alla tua bellezza stuprata che ancora oggi prova a sorriderci, a dirci che un’altra strada è possibile. Non posso non pensare ai tuoi figli massacrati in nome del sacro acciaio, del profitto, della cieca economia di stato. Donne, uomini, adolescenti e bambini davanti a cui la parola giustizia scompare per sempre, che la giustizia è cosa dei vivi".

"E sono tanti i vivi che gridano il proprio dolore, ogni giorno di più, ma tutto questo non sembra essere ancora abbastanza", ha aggiunto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli