Ex Ilva, F. Boccia: in derby salute-lavoro perdiamo tutti

Red/Lsa

Roma, 25 gen. (askanews) - Sulla questione dell'ex Ilva "è ora di dire basta al derby insopportabile tra il diritto alla salute e il diritto al lavoro, perché la salute viene sempre al primo posto e solo tutelando il diritto alla salute si può lavorare in maniera dignitosa". Lo ha affermato il Ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Francesco Boccia, intervenendo a Brindisi all'iniziativa 'Notte a Cerano' insieme al presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e a Al Bano Carrisi.

"Vale per Taranto così come per Brindisi, i cui destini necessariamente si incrociano. Si incrociano le storie industriali, così come le storie dei porti delle due città. Brindisi poi ha un porto naturale unico nel Mediterraneo. Fino a un anno fa - ha spiegato Boccia - quando parlavamo di decarbonizzazione insieme a Michele Emiliano venivamo puntualmente insultati. Oggi il clima in Italia, in Europa e nel mondo è cambiato. Il Governo con il decreto su Taranto darà risposte chiare sul modello di sviluppo che potranno essere allargate in futuro anche alla città di Brindisi".