Ex Ilva, Gelmini: Conte venga in Parlamento

Pol/Bac

Roma, 5 nov. (askanews) - "Noi siamo letteralmente allibiti, non abbiamo parole per commentare la superficialità del governo e lo scaricabarile tra i partiti di maggioranza. Qui ci sono di mezzo 15mila posti di lavoro e l'autonomia dell'Italia nella produzione dell'acciaio. Ci sono delle responsabilità ben precise che devono essere individuate". Lo ha detto Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, intervenendo in Aula a Montecitorio.

"Conosciamo le prese di posizione del Movimento 5 Stelle su Ilva: doveva diventare un parco giochi secondo Grillo, doveva essere chiusa secondo Di Battista, e Di Maio aveva definito l'appalto vinto da Arcelor Mittal 'un delitto perfetto'. Stanno portando a compimento la loro promessa elettorale: la chiusura dell'Ilva. Chiediamo che il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, venga immediatamente in Parlamento. Perché il futuro dell'Ilva è un tema che riguarda l'Italia. Basta con la logica anti impresa del M5S", ha sottolineato.