Ex Ilva, Gelmini: responsabilità è del governo degli incapaci

Fdv

Roma, 9 nov. (askanews) - "Oggi purtroppo siamo di fronte ad una prova drammatica dell'incapacità di questo governo anche in Liguria. A pochi chilometri da qui ci sono più di un migliaio di famiglie nel dramma, perché lo stabilimento di Cornigliano fa parte del gruppo dell'ex Ilva di Taranto e del ciclo produttivo dell'acciaio". Così Mariastella Gelmini, presidente del gruppo di Forza Italia alla Camera dei Deputati intervenendo a Chiavari ad una manifestazione del partito.

"Anche in questo caso, nel corso degli anni questa regione ha dato l'esempio, riuscendo a coniugare le esigenze della produzione e del lavoro con la tutela dell'ambiente: eppure nonostante questo 1.300 famiglie e alcuni comparti produttivi strategici (penso ad esempio a quello della cantieristica) potrebbero subire un danno esiziale. Noi non stiamo dalla parte delle multinazionali - ha assicurato Gelmini - noi stiamo dalla parte dei lavoratori. Ma ci chiediamo come sia possibile per un investitore straniero confrontarsi con un governo nazionale che cambia gli accordi e ritira gli scudi penali; con una Regione, la Puglia, che considera gli investitori alla stregua di delinquenti comuni e con una magistratura che da un giorno ad un altro può bloccare tutto, mandare tutti a casa. Perché questa è l'Italia a 5 Stelle - ha detto ancora - è l'Italia della decrescita, l'Italia che considera gli imprenditori dei prenditori. Volevano chiudere Ilva e si stanno comportando di conseguenza. E il rischio che a pagare sia anche questa regione, purtroppo, è altissimo. Magari Grillo vorrà fare anche a Cornigliano - come già ha dichiarato di voler fare a Taranto - un parco turistico!".