Ex Ilva, il sindaco di Taranto: "Da Conte segnale speranza"

webinfo@adnkronos.com

"Con la sua improvvisa venuta a Taranto il presidente Conte ha fatto qualcosa di nuovo, importante, al di là della forma. Abbiamo apprezzato che abbia voluto testimoniare la sua vicinanza e gli sforzi del governo tra gli operai e la gente di Taranto, ha dato un segnale di speranza vivendo fino a tarda serata la città, una città che nonostante le difficoltà e la stanchezza, come al solito, ha risposto in maniera accogliente". Lo dice il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, a proposito della lunga visita del premier ieri nel capoluogo jonico.  

"Riteniamo che la sua visita sia stata volta anche a verificare di prima mano lo stato degli impianti - sottolinea in una dichiarazione inviata all'Adnkronos - e per questo siamo grati perché in questo momento bisogna restare calmi, uniti ed evitare rischi o altri danni al sistema. Sicuramente il presidente del Consiglio avrà potuto cogliere ancora meglio tutte le sfaccettature di questa vicenda e le voci della nostra comunità, in vista delle decisioni cruciali che il governo dovrà assumere nei prossimi giorni".  

"Taranto ce la farà, abbiamo l’obbligo di non dubitare o vacillare ora, ce lo chiedono tutti quei lavoratori e tante famiglie tarantine, e il fatto che ci sia questa presenza dello Stato in città in questo momento è comunque positivo, tiene lontane le inutili e fredde speculazioni politiche", conclude il sindaco.