Ex Ilva, Laforgia: nazionalizzazione non è da escludere

Pol/Arc

Roma, 11 nov. (askanews) - "La visita di Conte a Taranto non è stata risolutiva ma ha ridato un minimo di dignità alla politica. La Politica si rende incapace e persino impotente se non prende in considerazione tutte le soluzioni possibili. Quando si scarta l'idea che possa entrare in grande stile lo stato dentro questa vicenda, si sta scartando una possibilità che deve essere invece presa in seria considerazione". Lo dice Francesco Laforgia, senatore di LeU e coordinatore nazionale del movimento politico èViva, intervenendo a Rainews24 sul caso dell'ex Ilva.

"Lo Stato deve intervenire qualsiasi cosa accada - aggiunge - è questo il segnale di fiducia che può dare ai cittadini, ai lavoratori. Possiamo discutere a lungo delle responsabilità pregresse, di quello che è accaduto in passato, di chi ha preso in mano questi dossier, ma oggi c'è un'emergenza occupazionale e ambientale perché Taranto continua a soffocare, e a piangere bambini e adulti che hanno perso la vita. Lo Stato si deve assumere la responsabilità fino ad arrivare all'ipotesi dimetterci direttamente mano".