Ex Ilva, Paita (Iv): fare possibile per evitare abbandono azienda

Pol/Bac

Roma, 4 nov. (askanews) - "La decisione di ArcelorMittal di lasciare la guida degli stabilimenti ex Ilva di Taranto, Genova e Novi rappresenta un passaggio drammatico per i lavoratori e l'industria italiana nel suo complesso". Lo dichiara Raffaella Paita, deputata di Italia Viva.

"Bisogna subito verificare - continua - se vi sono possibilità di evitare il disimpegno. Ma ci vuole chiarezza: c'è in questo momento un eccesso di capacità produttiva a livello mondiale, ma non c'è dubbio che la mancata conferma dello scudo penale a favore dei manager nella fase di ambientalizzazione abbia avuto un peso rilevante. Una responsabilitá del governo gialloverde che ha mutato gli accordi sottoscritti precedentemente. Una impostazione sbagliata, grave e senza senso. A nessuno si può chiedere di investire otre 2 miliardi per far rientrare l'impianto nei parametri di legge, con il rischio di essere chiamato a rispondere penalmente, durante la fase transitoria, di situazioni create in precedenza da altri". "Italia Viva farà ogni azione perché il Paese non perda una filiera strategica per il suo futuro e chiede al ministro Patuanelli di attivi immediatamente per evitare questo disastro", conclude.