Ex Ilva, Paita (IV): Salvini ha memoria corta. Responsabilità del suo governo

Pol/Gal

Roma, 22 ott. (askanews) - "Salvini ha la memoria corta. Ora sull'Ilva invoca le barricate e finge di non essere il responsabile di quanto accade oggi. Ma è agli atti che è stato proprio il governo gialloverde, di cui lui era vicepremier, a introdurre la norma". Lo dichiara Raffaella Paita, deputata di Italia Viva.

"Gli unici responsabili di quanto sta accadendo oggi all'Ilva sono coloro che erano al governo e che hanno varato il decreto nella scorsa primavera, oltretutto - sottolinea - ponendo la fiducia e non permettendo alcuna modifica. L'Italia è il secondo Paese manifatturiero d'Europa e per noi le cose sono molto chiare: la nostra filiera dell'acciaio va salvata. Non possiamo permetterci che lo stabilimento di Taranto chiuda, perché avrebbe conseguenze anche sulle altre sedi e su tutto il comparto siderurgico. Ilva va salvata - conclude Paita - e gli investimenti di ambientalizzazione vanno fatti subito".