Ex Ilva, Pastorino (Leu): grave scelta ArcelorMittal

Pol/Bac

Roma, 4 nov. (askanews) - "La decisione di ArcelorMittal è gravissima e inaccettabile. L'azienda aveva avviato un confronto con il governo, lasciando intendere di voler portare avanti il piano industriale per l'ex Ilva. Invece ora, alle prime difficoltà, ha gettato la spugna. La questione dello scudo penale è sembrato ormai un pretesto, perché il problema nasce dalla crisi del settore siderurgico. Sono certo che il governo troverà una soluzione, mettendo in campo tutte le azioni per salvaguardare il livello occupazionale". Lo dichiara il deputato di èViva, Luca Pastorino, segretario di presidenza alla Camera per Liberi e uguali.

"Bisogna valutare - aggiunge - tutte le opzioni per garantire allo stabilimento una continuità, pensando anche a quella decarbonizzazione già immaginata per i prossimi anni. Perché la tutela della salute non può essere subordinata al mantenimento dei posti di lavoro. La città di Taranto, in ogni caso, non sarà abbandonata. Da questa situazione difficile, bisogna uscirne con soluzioni innovative ed efficaci".