Ex Ilva, Rosato (Iv): togliere subito a Mittal alibi scudo penale

Pol/Gal

Roma, 13 nov. (askanews) - "Mittal si sta comportando male, ma lo sta facendo in una logica che purtroppo era mezza scritta -ha affermato Rosato-. La preoccupazione è che visto l'andamento del mercato dell'acciaio in giro per il mondo, con anche i dazi di Trump, Mittal veda come soluzione togliere un concorrente, chiudere questo stabilimento piuttosto che lasciarlo in altre mani in futuro. Per evitare di correre questo rischio bisogna innanzitutto togliere tutti gli alibi a questo gruppo, il primo è lo scudo penale". Lo ha detto il vicepresidente della Camera Ettore Rosato, coordinatore di Italia Viva, ai microfoni della trasmissione "L'Italia s'è desta", condotta dal direttore Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus, emittente dell'Università Niccolò Cusano.

"In queste gigantesche bonifiche che sono da fare, quando si dice: chi ha inquinato paga, ma chi ha inquinato non è che arriva oggi. Dobbiamo mettere lo scudo per cui chi oggi arriva sia protetto nella fase di bonifica - spiega Rosato -. Produzione continua durante bonifica? Dal punto di vista tecnico quegli impianti non si possono spegnere, se tu spegni quell'impianto non lo riaccendi più. E' un tema che non riguarda solo i tarantini, ma tutto il Paese. Quell'impianto ha un impatto sull'ambiente e col governo Renzi abbiamo fatto di tutto per accelerare la risoluzione del problema ambientale".

"Ho grande rispetto per le persone e per le loro battaglie, ma alla Lezzi quando era al governo andava bene lo scudo penale, quando è uscita dal governo ha ricominciato a fare le sue battaglie. La capisco, ma come Paese non è che possiamo essere appesi alle azioni della Senatrice Lezzi", aggiunge l'esponente di Iv che su Di Maio conclude: "Capisco le difficoltà in cui si imbatte. Ma credo che tutta la maggioranza di governo abbia in mente che il problema Ilva vada risolto. L'unico modo per risolverlo è sedersi al tavolo con Mittal, mettendo a posto la questione dello scudo penale. Tutti gli altri punti critici sono a carico di Mittal".