Ex ministro messicano arrestato in Usa, tangenti per 200 mln usd -2-

Mgi

Roma, 27 dic. (askanews) - Garcia Luna è accusato di complicità nel traffico di stupefacenti e di aver accettato delle tangenti per proteggere il cartello di Sinaloa; dopo il suo arresto gli inquirenti hanno scoperto i trasferimenti di denaro pubblico verso alcune aziende di familiari e collaboratori dell'ex Ministro.

Garcia Luna era stato chiamato in causa alla fine dell'anno scorso durante il processo contro il "Chapo" Guzman: un ex dirigente del cartello di Sinaloa aveva testimoniato di avergli consegnato delle valigie contenenti dai sei agli otto milioni di dollari di tangenti.