In ex orfanotrofio Palermo nasce primo Ostello Sociale città

Xpa

Palermo, 9 set. (askanews) - I locali dell'ex orfanotrofio voluto nel 1901 da padre Giovanni Messina torneranno presto a splendere di nuova vita grazie al progetto "Odisseo". L'iniziativa è finanziata dell'impresa sociale "Con i Bambini", partecipata al 100% da Fondazione con il Sud, che gestisce il Fondo Nazionale dedicato al contrasto della povertà educativa. Un percorso di 3 anni che prevede tra le altre cose la nascita, in un'ala dell'ex orfanotrofio affacciato sul mare, del primo Ostello Sociale di Palermo.

Uno spazio di comunità per crescere insieme e sperimentare nuove politiche di welfare. L'ostello avrà una foresteria per l'accoglienza turistica con 34 posti letto e darà lavoro a genitori dei bambini beneficiari diretti del Progetto. Al contempo, sarà un luogo di servizi per la comunità con una sartoria sociale autogestita (nello spirito della scuola di sartoria utilizzata nel Novecento per dare una formazione alle bambine), sale per il dopo scuola e per attività di baby sitting. "Ancora una conferma dell'attenzione per le periferie e della partecipazione dei cittadini dell'Oltre Oreto - dice il sindaco di Palermo Leoluca Orlando- Ieri uno spettacolo a Brancaccio su Padre Puglisi. Oggi la presentazione del progetto Odisseo che darà vita al primo Ostello di Comunità di Palermo in cui oltre all'ospitalità saranno presenti servizi ai cittadini anche cogestiti. Il tutto a conferma dell'importanza cruciale che la sinergia fra pubblico e privato riveste nel costruire la "Casa comune" dei diritti e della partecipazione nella nostra comunità".

I lavori per la realizzazione dell'Ostello inizieranno ad ottobre e dureranno presumibilmente 6 mesi. Nel frattempo, partiranno gli avvisi per la selezione del personale e i corsi di formazione e le altre attività all'interno delle Scuole e dell'Ecomuseo Mare Memoria Viva. L'investimento complessivo è di 930mila euro di cui il 10 per cento sarà messo a disposizione dai partner del progetto.