Excellis, il veicolo che punta sulle startup di cervelli

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 11 giu. (askanews) - Excellis Holding S.r.l., il veicolo che investe nelle migliori società emergenti fondate all'estero da ricercatori e scienziati italiani nei settori dell'innovazione industriale, del cleantech, del medicale e nelle tecnologie di frontiera, annuncia il closing dei suoi primi due investimenti.

Il primo, in Zaphiro Tecnologies SA, è all'interno di un round Seed del valore complessivo di circa 3 milioni di euro insieme al fondo ABB Technology Ventures (ATV), la divisione di venture capital del colosso industriale europeo, e il Club degli Investitori di Torino, con cui Excellis Holding ha voluto condividere questa prima importante opportunità di investimento. Il secondo è un round bridge del valore complessivo di circa 1 milione di euro in Synthara AG chiuso insieme al fondo tedesco High-Tech Gründerfonds e alla banca cantonale Zürcher Kantonalbank.

"Siamo davvero orgogliosi di poter comunicare notizie di questo genere che dimostrano il nostro grande impegno nel mantenere le promesse fatte ai nostri investitori e soci", commenta Loris Lanzellotti, founder insieme ad Alberto Emprin di Excellis. "Vale la pena ricordare che Excellis investe in startup dove competenze scientifiche e manageriali siano altrettanto forti, e la solidità delle tecnologie proposte siano testimoniate dall'aver ottenuto in passato finanziamenti non diluitivi - grants - nonché dal possedere solide basi di protezione brevettuale e dall'avere già incontrato l'interesse concreto del mercato", precisa Emprin.

Prosegue, intanto, a ritmo sostenuto la raccolta di capitali tramite la sottoscrizione dell'aumento di capitale in corso da parte di nuovi soci finanziari e industriali, interessati a supportare Excellis nella propria missione di crescita.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli