Expo Dubai, Commissario Italiano: “Nostro padiglione sostenibile”

·1 minuto per la lettura
featured 1355469
featured 1355469

Roma, 27 mag. (askanews) – “Il Padiglione Italia è diventato il luogo rappresentativo di tutta l’innovazione italiana, costruito e allestito dalle migliori imprese italiane che porteranno prodotti validi, innovazione sostenibile e sarà un padiglione totalmente digitalizzato e interattivo che permetterà di essere visitato anche da lontano. Credo sarà un’esperienza unica nel suo genere”. Così il Commissario italiano Expo Dubai, Paolo Glisenti, nel corso della firma della partnership tra Costa Crociere e Padiglione Italia Expo 2020 Dubai.

Gli architetti che hanno realizzato il progetto sono Carlo Ratti, Italo Rota, Matteo Gatto e F&M Ingegneria. Il Padiglione italiano si estende su una superficie di 3.500 metri quadri e si eleva su quasi 27 metri di altezza. Sarà situato in una posizione centrale, a poca distanza da quello degli Emirati Arabi Uniti sulla ‘cultural spine’ del sito di Expo Dubai.

Grazie alla scelta di uno spazio espositivo aperto e alla ricerca su materiali organici e circolari, il Padiglione Italia si caratterizza come il più sostenibile e il più rappresentativo di innovazione che l’Italia abbia mai portato ad una Esposizione Universale.

Il Padiglione dell’Italia sarà un Innovation Hub, un sito dalla struttura innovativa, ispirato ai più avanzati elementi di sostenibilità e di economia circolare. È realizzato con il contributo di aziende partner – grandi, medie e piccole – chiamate a fornire le migliori componenti costruttive, impiantistiche, tecnologiche e scenografiche, capaci di dimostrare le competenze più innovative impegnate oggi nella sostenibilità, nell’economia circolare, nell’architettura digitale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli