F1: Domenicali, 'guardiamo al futuro senza rinnegare il passato'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 5 mag. – (Adnkronos) – "Essere legati a ciò che è stato è fondamentale, rinnegarlo sarebbe folle. Però diventa riduttivo pensare sempre al passato. Quindi il fatto che adesso i giovani, i nuovi piloti diano stimoli diversi è il segnale che dobbiamo ingaggiare sempre di più persone nuove che sono interessate alla Formula 1 e che in alcune aree del mondo non conoscono il nostro passato". Lo dice il Ceo della F1 Stefano Domenicali nel corso di un'intervista a Sky Sport, sul futuro del circus.

"La nostra credibilità -aggiunge Domenicali- passa dal saper presentare bene il nostro presente e dare futuribilità a ciò che facciamo in tutti i campi. Innanzitutto dal punto di vista sportivo, perché se la partita non è interessante la partita non la guarda. E questo è collegato al dover investire sui giovani piloti, all’essere attenti ai nuovi regolamenti, a quello che i nuovi regolamenti possono dare in termini di attenzione alla sostenibilità, ai progetti che possono essere interessanti per i costruttori e alle squadre per rimanere in F1. Non a caso su questo tema siamo stati paladini nel dire ‘guardiamo avanti con le benzine sostenibili’. L’elettrificazione è un percorso, ma non può essere l’unica soluzione”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli