F1: Hamilton in pole a Montecarlo davanti a Bottas; Vettel quarto e Leclerc sedicesimo

Lewis Hamilton conquista la pole position a Monte Carlo con 86 centesimi sul compagno di squadra Valtteri Bottas. Terzo Max Verstappen davanti a Sebastian Vettel. Charles Leclerc partirà 16esimo. Sarà dunque ancora una volta prima fila tutta Mercedes al Gran Premio di Montecarlo, sesta tappa del Mondiale di Formula 1.Dominio assoluto da parte delle frecce d'argento, che dimostrano nuovamente tutto il loro potenziale. Pazzesco l'ultimo tentativo di Lewis Hamilton, che con un clamoroso 1.10.156 (record della pista), strappa la pole position (85ª in carriera) al compagno di squadra Valtteri Bottas, di pochissimo alle sue spalle. Terzo un brillante Verstappen, che aveva chiuso il Q2 in prima posizione.Quarto Sebastian Vettel su Ferrari, ma il vero colpo di scena arriva dalla Q1, quando l'uomo più veloce delle FP3, ovvero Charles Leclerc, viene subito clamorosamente escluso dalla corsa alla pole position proprio dal compagno di scuderia, anche lui a rischio fino a quel momento e reduce dall'incidente nelle ultime prove libere. Un evidente errore di valutazione da parte della Ferrari e dello stesso pilota monegasco, che rientrando ai box aveva saltato anche la ‘pesa' della propria monoposto. Un sabato davvero amaro per Leclerc nella sua Montecarlo. chiudono la Top 10 Gasly, Magnussen, Ricciardo, Kvyat, Sainz e Albon. Un clamoroso errore di strategiaHa davvero dell'incredibile l'errore di strategia che elimina dalla corsa l'idolo di casa Charles Leclerc. Il pilota monegasco, il più veloce nelle ultime prove libere, è finito fuori dalla sessione per un grave errore di valutazione del box Ferrari che non lo rimanda in pista negli ultimi minuti della prima sessione di qualifiche convinti di non correre rischi. Invece la Rossa numero 16 finisce in sedicesima posizione, estromessa dalla lotta per la pole position (eliminate anche le Racing Point di Perez e Stroll e le Williams di Russell e Kubica). Salvo per un pelo Sebastian Vettel, che è riuscito a centrare il miglior tempo della Q1 in 1'11434 in extremis, sfruttando la pista più gommata che ha consentito ad Albon, Hulkenberg e Norris di migliorarsi e scavalcare Leclerc. Ora infurieranno le polemiche.Ho chiesto ai meccanici: siete sicuri che ce la facciamo? Ma non ho ricevuto risposta. Poi quando mancava un minuto alla fine si sono accorti che non ce l'avremmo fatta, ma era troppo tardi. Arrabbiato? No, sono deluso", ha detto Leclerc ai microfoni di Rai Sport.

Lewis Hamilton conquista la pole position a Monte Carlo con 86 centesimi sul compagno di squadra Valtteri Bottas. Terzo Max Verstappen davanti a Sebastian Vettel. Charles Leclerc partirà 16esimo. Sarà dunque ancora una volta prima fila tutta Mercedes al Gran Premio di Montecarlo, sesta tappa del Mondiale di Formula 1.

Dominio assoluto da parte delle frecce d'argento, che dimostrano nuovamente tutto il loro potenziale. Pazzesco l'ultimo tentativo di Lewis Hamilton, che con un clamoroso 1.10.156 (record della pista), strappa la pole position (85ª in carriera) al compagno di squadra Valtteri Bottas, di pochissimo alle sue spalle. Terzo un brillante Verstappen, che aveva chiuso il Q2 in prima posizione.

Quarto Sebastian Vettel su Ferrari, ma il vero colpo di scena arriva dalla Q1, quando l'uomo più veloce delle FP3, ovvero Charles Leclerc, viene subito clamorosamente escluso dalla corsa alla pole position proprio dal compagno di scuderia, anche lui a rischio fino a quel momento e reduce dall'incidente nelle ultime prove libere. Un evidente errore di valutazione da parte della Ferrari e dello stesso pilota monegasco, che rientrando ai box aveva saltato anche la ‘pesa' della propria monoposto. Un sabato davvero amaro per Leclerc nella sua Montecarlo. chiudono la Top 10 Gasly, Magnussen, Ricciardo, Kvyat, Sainz e Albon. 

Un clamoroso errore di strategia

Ha davvero dell'incredibile l'errore di strategia che elimina dalla corsa l'idolo di casa Charles Leclerc. Il pilota monegasco, il più veloce nelle ultime prove libere, è finito fuori dalla sessione per un grave errore di valutazione del box Ferrari che non lo rimanda in pista negli ultimi minuti della prima sessione di qualifiche convinti di non correre rischi. Invece la Rossa numero 16 finisce in sedicesima posizione, estromessa dalla lotta per la pole position (eliminate anche le Racing Point di Perez e Stroll e le Williams di Russell e Kubica). Salvo per un pelo Sebastian Vettel, che è riuscito a centrare il miglior tempo della Q1 in 1'11434 in extremis, sfruttando la pista più gommata che ha consentito ad Albon, Hulkenberg e Norris di migliorarsi e scavalcare Leclerc. Ora infurieranno le polemiche.

Ho chiesto ai meccanici: siete sicuri che ce la facciamo? Ma non ho ricevuto risposta. Poi quando mancava un minuto alla fine si sono accorti che non ce l'avremmo fatta, ma era troppo tardi. Arrabbiato? No, sono deluso", ha detto Leclerc ai microfoni di Rai Sport.