F1: Honda e Red Bull firmano un accordo di cooperazione

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 7 ott. – (Adnkronos) – Honda e Red Bull hanno firmato un accordo di cooperazione valido anche dopo la fine di questo Mondiale, quando la casa giapponese, fornitrice dei motori non sarà più "in pista" con il team anglo-austriaco. Il progetto, a lungo termine, riguarda sempre la Formula 1 ma anche la crescita dei giovani piloti e attività di marketing.

Questi i principali punti dell'intesa: Honda supporterà Red Bull nella costruzione del motore 2022. La casa nipponica darà un supporto operativo in pista e in gara dal Giappone per tutto il Mondiale 2022. Red Bull si occuperà dal 2023 di tutta la produzione e la manutenzione motori di Red Bull Racing e AlphaTauri. I tecnici Honda del reparto corse a Milton Keynes diventeranno dipendenti Red Bull.

Proseguirà la collaborazione sui programmi per giovani piloti, il Red Bull Junior Team e l’Honda Formula Dream Project. Uno degli obiettivi è quello di promuovere sempre più il motorsport in Giappone e la crescita dei giovani piloti nipponici.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli