F1: Sainz e Leclerc, 'Spielberg pista che regala spettacolo' (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Domenica la Formula 1 disputerà la sua ventiseiesima corsa in 52 settimane, in media una ogni 14 giorni, anche se in realtà ci sono state tante triplette di gare consecutive che sono state pesanti per i piloti e ancor di più per il personale delle varie squadre: “Quando sono in pista non sento la stanchezza o lo stress, perché sto facendo quello che mi piace, ma indubbiamente si tratta di tanti Gran Premi che, soprattutto per i ragazzi della squadra, si fanno indubbiamente sentire”, ha detto Sainz.

“Noi come piloti viviamo la bella vita – ha confermato Leclerc –. Io sono arrivato qui ieri notte e di solito rientro a casa la domenica sera. I ragazzi invece già al lunedì sono al lavoro nel paddock per montare il box e la domenica finiscono di smantellare e imballare tutto il materiale a tarda notte. Sono ritmi completamente diversi dalle nostre e immagino che le triplette, magari in tre località differenti, si facciano sentire”. Il pilota spagnolo, infine, ha parlato dei tempi di ambientamento nella Scuderia:

“Mi sono sentito a casa immediatamente, forse anche perché si tratta di un team italiano. Fin dai primi incontri di dicembre la relazione con gli ingegneri è stata buona fin da subito e si è cementata giorno dopo giorno a partire dal primo test svolto a Fiorano. Credo che il mio affiatamento con la squadra si sia visto nelle prime gare di questa stagione”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli