F1: Sainz, 'Monza non è la pista ideale per la Ferrari ma ci proveremo'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Monza, 9 set. – (Adnkronos) – “Qui mi sento a casa. L’accoglienza che ho ricevuto è stata speciale. Fino a che non senti quell’energia non lo sai. Ho fatto tante domande a Leclerc. Lui ha provato a spiegarmi, ma fino a che non lo vivi non è lo stesso. Fare un podio qui, da pilota Ferrari, sarebbe bellissimo ma va detto che pensiamo tutti soprattutto all’anno prossimo. Quest’anno non c’è sviluppo quasi più sulla macchina. Monza non è Monaco, non la pista ideale per noi al momento. Ma ci proveremo”. Queste le parole di Carlos Sainz alla vigilia del week-end del Gp d'Italia a Monza. "Sapevo che Charles era ad un livello altissimo con la Ferrari e mi chiedevo dove sarei stato io, quando sono arrivato -aggiunge lo spagnolo a Sky Sport-. So che c’è chi pensa che forse non sono a livello dei migliori ma io sono stato compagno di Verstappen, di Norris, di Hulkenberg, e ora di Charles. So a che livello sono rispetto a loro. Io continuo a fare il mio lavoro. Provo a parlare in pista con i risultati. Se chiedi alle persone con cui ho lavorato nei diversi team, non credo che nessuno di loro mi sottovalutasse“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli