F1: Verstappen, 'non vedo alcun motivo perché Hamilton dovrebbe smettere ora'

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 17 dic. (Adnkronos) – Max Verstappen ha affermato di non vedere alcun motivo per cui Lewis Hamilton dovrebbe abbandonare la Formula 1 dopo che l'olandese lo ha detronizzato ad Abu Dhabi. Hamilton sembrava destinato a vincere un ottavo titolo da record in F1 quando domenica scorsa ha dominato la decisiva gara di fine stagione sul circuito di Yas Marina, ma c'è stata una svolta quando la safety car è stata schierata dopo l'incidente di Nicholas Latifi e la Red Bull ha chiamato Verstappen per le gomme fresche in un ultimo lancio di dadi. Il direttore di gara Michael Masi ha quindi fatto una chiamata polemica per lasciare che le vetture tra Hamilton e Verstappen – in corsa prima e seconda ma separate da una serie di rivali doppiati – passassero la safety car e consentissero un giro di gara, aprendo la porta all'olandese per strappare il titolo al britannico.

La Mercedes ha lanciato una doppia protesta dopo la gara, che è stata respinta, e poi ha presentato l'intenzione di appellarsi contro la decisione degli steward, prima di accettare il trionfo di Verstappen giovedì. Il team principal della Mercedes, Toto Wolff, ha affermato che Hamilton era deluso dopo essere stato "derubato" della vittoria e che il britannico non supererà mai quello che è successo ad Abu Dhabi, affermando che non c'erano garanzie che il 36enne sarebbe tornato per cercare di riconquistare il titolo l'anno prossimo. Eppure Verstappen sarebbe sorpreso se Hamilton decidesse di mettere fine alla sua incredibile carriera. "Posso capire che i primi giorni dopo una gara del genere non sei felice. Ma dovresti anche capire che queste sono le corse e queste cose possono accadere. Dovrebbe solo guardare indietro a ciò che ha già raggiunto", ha detto Verstappen.

"Questo dovrebbe dargli molto conforto, e dovrebbe anche essere quella spinta per andare avanti perché sta ancora cercando di lottare per quell'ottavo titolo e di sicuro può farlo l'anno prossimo, quindi non vedo alcun motivo arrendersi proprio ora. Non mi dispiace (per Hamilton) ma posso capire che può essere molto doloroso".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli